Biblioteca Universitaria Alessandrina

In ricordo di Sabina Magnini, direttrice dell’ Archivio di Stato di Firenze

Dice Emily Dickinson, il cui anniversario di morte ricorreva il 15 maggio:

C’è una certa inclinazione di luce,
nei pomeriggi d’inverno,
che opprime, come il peso
di musiche di cattedrale.

Ci provoca una ferita celeste –
anche se non ne troviamo cicatrice –
un’interna differenza,
dove stanno i significati.

Nessuno può insegnarla agli altri:
è il sigillo della disperazione,
un’imperiale afflizione
inviataci dall’aria.

Quando viene il paesaggio ascolta,
le ombre trattengono il fiato,
quando va è come la distanza
nell’aspetto della morte.

Ci sembra una bella epigrafe per Sabina, nonostante la stagione gioiosa nella quale lei è venuta a mancare.

No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.