I manifesti della Grande Guerra

Esposizione iconografica, bibliografica e documentaria. 13-30 Aprile 2011

Una selezione dal Fondo Guerra della Biblioteca Universitaria Alessandrina


Il Fondo Guerra della Biblioteca universitaria Alessandrina, costituito da manifesti, fogli volanti, cartoline, spartiti di canzoni popolari, oltre che da volumi e opuscoli, fu ceduto alla Biblioteca dal Comitato nazionale della Storia del Risorgimento e dall’Ufficio storiografico della Mobilitazione, cui si aggiungono i fogli volanti e i documenti d’archivio collezionati da Guido Calcagno, già direttore dell’Alessandrina.
Del prezioso e ricco fondo viene proposta una selezione tematica, che, nel variegato panorama delle manifestazioni celebrative dei centocinquant’anni dell’Unità d’Italia, vuole sottolineare la persistenza di temi e miti risorgimentali nell’iconografia della Grande Guerra, ultima tappa della costruzione dell’identità nazionale.
Il materiale iconografico, documentario e bibliografico esposto e l ’intera collezione documentano non solo una visione eroica della guerra, ma anche le modalità di ricezione e di rappresentazione in nuove forme espressiva da parte di destinatari quanto mai eterogenei.
“Da un lato abbiamo, quindi, i grandi cartelloni d’ispirazione Liberty e dannunziana– scrive Fiorella De Simone nell’introduzione al Fondo Guerra, ( Strenna per l’anno 2004. Roma, Biblioteca universitaria Alessandrina, 2003) dall’altra le categorie piccolo borghesi” e popolari:: carte geografiche cartoline, bozzetti, calendari.

Ecco alcuni manifesti tra quelli esposti: cliccare sull'immagine per ingradirla